Compila il form o scrivici a info@you-net.eu

* indicates required field

VIENICI A TROVARE


Visualizzazione ingrandita della mappa

Sede operativa

Via dello scalo 21/3 Bologna

Sede legale

Via De' Carracci 69/6,
40129 Bologna
Tel. +39 333 68 46 684
CONTATTI

Europe for citizens – ACT Active telling, Active Learning

È un errore grandissimo pensare che la storia debba consistere necessariamente in qualcosa di scritto: può consistere benissimo in qualcosa di costruito, e chiese, case, ponti, anfiteatri possono raccontare le loro vicende con la chiarezza di un libro stampato, se si hanno occhi per vedere… orecchie per ascoltare.
Eileen Power

603874_810538485660341_6738036226066051493_nActive Telling, Active Learning (ACT) coinvolge 5 Paesi dell’UE (Italia, Romania, Slovenia, Croazia, Polonia) e si basa sul principio della Biblioteca Vivente. Il progetto mira a sviluppare una prospettiva diversa dell’esperienza storica dell’UE relativa alla Seconda Guerra Mondiale, coinvolgendo Paesi da diverse zone europee. I Paesi prescelti sono uno spettro del background storico dell’Europa e dell’equilibrio geografico. Questo coinvolgimento paneuropeo assicurerà una fertilizzazione incrociata di memorie nazionali collettive e creerà un’immagine comprensiva di uno degli episodi chiave dell’Europa: la Seconda Guerra Mondiale. 

La Biblioteca Vivente, traduzione italiana del termine Human Library, è un metodo innovativo, semplice e concreto per promuovere il dialogo, ridurre i pregiudizi, rompere gli stereotipi e favorire la comprensione tra persone di diversa età, sesso, stili di vita e background culturale. Si presenta come una vera biblioteca, con i bibliotecari e un catalogo di titoli da cui scegliere, la differenza sta nel fatto che per leggere i libri non bisogna sfogliare le pagine ma … parlarci, perché i libri sono persone in carne ed ossa! Questi “libri viventi” vengono “presi in prestito” per la conversazione: ogni lettore sceglie il suo libro.
I libri viventi sono persone che hanno testimoniato a eventi storici della Seconda Guerra Mondiale o che sono diretti discendenti dei testimoni.

L’associazione comprende un’organizzazione attiva a più livelli, alcuni dei quali attivi in piccole comunità dove le persone hanno meno possibilità di partecipare in attività europee. Il Training of Trainers (ToT), seguito da un workshop pubblico sulla ludicizzazione dell’insegnamento della storia, si terrà allo Europe Direct, in Croazia. Gli eventi organizzati di Human Library avranno luogo in ognuno dei Paesi partecipanti: tutte le comunità sono state profondamente toccate dalla Seconda Guerra Mondiale e dai crimini ad essa associati, tanto da avere un numero di testimoni diretti e indiretti ancora in vita.

A causa di vari processi politico-sociali come la Brexit, oggi molti cittadini dell’Unione sentono l’UE diventare un’idea intangibile. “I risultati in termini di pace e stabilità in Europa […] non hanno sempre portato tra i cittadini forte senso di appartenenza all’UE” (Consiglio Reg.390/2014). Una delle ragioni principali è che i cittadini, soprattutto le generazioni più giovani dell’UE, non sono pienamente a conoscenza della sua storia e dei suoi successi, e vengono quindi dati per scontati. Il Progetto “ACT” si focalizza sulla commemorazione di uno dei più centrali e importanti eventi di storia moderna Europea che ha coinvolto ogni Paese europeo e milioni di cittadini anziani: la Seconda Guerra Mondiale.

Il metodo Human Library, raccomandato dal Consiglio Europeo, migliorerà il dialogo intergenerazionale tra i giovani e i testimoni diretti e indiretti della Seconda Guerra Mondiale, e incoraggerà i testimoni a giocare un ruolo attivo nell’accrescere la consapevolezza dei valori principali dell’UE in seguito alla Seconda Guerra Mondiale.

Per riflesso dei contemporanei successi democratici, ACT promuoverà la memoria collettiva dei cittadini e il loro senso di appartenenza alla comunità europea.